Tag Archives: Common Knowledge

BIO 26 – Biennale del Design di Lubiana

 


BIO 26, la Biennale del Design di Lubiana, in Slovenia, è giunta alla sua ventiseiesima edizione.

L’argomento di quest’anno sarà la crisi dell’informazione, dal titolo Common Knowledge. Il festival è partito il 14 novembre 2019 e andrà avanti fino al 9 febbraio 2020.

______

Tomaso Marcolla è stato selezionate dalla giuria per partecipare alla biennale e presenterà le sue opere digitali dal titolo:

Poster: viaggio per immagini attraverso l’attualità

Con l’avvento del digitale e l’innovazione tecnologica si è verificata una crescita esponenziale della quantità di informazioni reperibili, addirittura un eccesso di informazioni che ci rende confusi, disorientati, sfiduciati. Umberto Eco scriveva “troppa informazione, nessuna informazione”. Il 75% delle informazioni apprese viene dimenticato se non se ne fa immediatamente uso. La ricchezza di informazioni porta inevitabilmente alla riduzione dell’attenzione e della concentrazione.

La comunicazione per immagini, utilizzando un linguaggio emotivo, permette invece di raggiungere il massimo effetto nel più breve tempo possibile. Grazie al suo forte potere di richiamo, alla sua immediata ed univoca comprensibilità cattura l’attenzione di tutti, superando i limiti delle lingue e delle culture diverse. […]

Alcuni poster sono visionabili al link:
http://www.marcolla.it/poster/

Sfoglia il volantino:
https://issuu.com/tomasomarcolla/docs/poster_issuu

______

LA BIENNALE DEL DESIGN DI LUBIANA
Bio 26, curata dall’austriaco Thomas Geisler insieme all’assistente curatrice Aline Lara Rezende, si sviluppa attorno alla mostra centrale al MAO – Museo di Architettura e Design – con una riflessione multimediale sull’informazione contemporanea, attraverso le opere di giganti del design, come Superflux, Carsten Nicolai, Dunne & Raby, Otto Neurath, Orson Welles, Viktor Papanek, Forensic Architecture e Otl Aicheri.

La celebre Biennale di Lubiana, sin dal suo esordio nel 1964, ha messo in luce le pietre miliari del design moderno, introducendo nuove tendenze e presentando prodotti e immagini della vita quotidiana che più hanno emozionato il pubblico a livello globale. Ma nel tempo la sua funzione si è evoluta, e oggi quella che era una mostra di prodotti è diventata una piattaforma sperimentale, che apre gli orizzonti del design a nuovi approcci e idee connessi alla realtà.

CRISI DELL’INFORMAZIONE
L’attuale problematica di un sapere comune inquinato e bombardato da un eccesso di informazione, porta con sé anche il dibattito sulle fake news. In ogni momento e luogo virtuale possiamo accedere a notizie in grado di distorcere la realtà, e questo diventa poi il modo in cui la percepiamo ed elaboriamo. Per questo Bio 26 ha deciso di focalizzare l’attenzione su un tema così urgente. L’obiettivo è esplorare le potenzialità del design nel ridisegnare il processo di conoscenza e il principio di verità, mettendo in relazione la crisi dell’informazione e il concetto di cittadinanza.

BIO26
26th Biennial of Design
Ljubljana, Slovenia
14. 11. 2019 – 9. 2. 2020
https://bio.si/en/