Change Agents: Personal Art as Political Tactic

Tomaso Marcolla è stato selezionato per la mostra presso la galleria Lamont Gallery, Boston – USA
Phillips Exeter Academy – Mayer Art Center
Titolo della mostra: “Change Agents: Personal Art as Political Tactic”
Inaugurazione: venerdì 25 marzo 2016
Apertura: 25 marzo – 30 aprile

Tomaso Marcolla espone 2 poster che si intitolano: “Nord Africa” e “Guerra distruttiva”

“Che cosa significa essere impegnato, attivo nel mondo intorno a te? La mostra presenta le opere di 40 artisti contemporanei che, in modo personale, affrontano questioni sociali e politiche, tra cui il razzismo, la discriminazione di genere, crisi ambientale, tradizione culturale, stereotipi dei media, e altri temi, attraverso la “lente” delle proprie esperienze. “La politica” non è sempre quello che ci si aspetta, all’interno ci sono voci di critica, di incertezza, umorismo e speranza”.

Location Information:
Phillips Exeter Academy – Mayer Art Center
11 Tan Lane – Exeter, NH 03833
Phone: Mayer Art: 603-777-3361 | College Office: 603-777-3415
www.exeter.edu

Contact Information:
Name: Ms. Stacey Durand
Phone: 603-777-3461
Email: gallery@exeter.edu
Mappa: https://goo.gl/maps/oz1s86t8WtN2

Guerra distruttiva

Guerra distruttiva

Nord Africa

Nord Africa

TwitterPinterestFacebook

Etty Hillesum: a voice outside the camp

Tomaso Marcolla ha realizzato l’immagine dello spettacolo che andrà in scena a Los Angeles a partire dal 30 gennaio 2016. “Etty Hillesum, una voce fuori dal campo”.
L’immagine raffigura un pastello a righe bianche e azzurre che ricorda i colori delle divise internati nei campi di concentramento nazisti. Questo è avvolto da pezzi di filo spinato per ricordare la situazione di prigionia. Nonostante tutto questo, Etty Hillesum scrive, riesce a raccontare ciò che vede, gli orrori nei campi di concentramento.

Questo dramma surreale è basato sui diari e le lettere di Etty Hillesum, una donna ebrea che vive ad Amsterdam, occupata dai tedeschi, prima di essere deportata ad Auschwitz. Nata in Olanda nel gennaio 1914, Etty ha iniziato a scrivere il suo diario nel 1941, nove mesi dopo che Hitler invase suo paese d’origine. Nel campo di transito di Westerbork, mentre si lavora senza sosta per aiutare gli altri, ha registrato ciò che ha visto. Ha trovato un modo “per tirarsi fuori” ed è diventato il pensiero, o la voce fuori del campo. Etty Hillesum vivace vita è un esempio eccezionale di resistenza alla devastazione e alla sofferenza incomprensibile.
Diretto da Elena Vannoni

“Etty Hillesum: a voice outside the camp”
Spettacoli: 30, 31 gennaio, 10, 11, 12 febbraio 2016
Son of Semele Theatre – 3301 Beverly Blvd, Los Angeles, CA 9000
www.theatrefactorystudio.com

Biglietti online su:
www.sonofsemele.org

La locandina dello spettacolo

La locandina dello spettacolo

TwitterPinterestFacebook

Poster for Tomorrow

Due poster di Tomaso Marcolla sono stati selezionati fra i 100 vincitori ed esposti a Parigi.
Il tema era il diritto alla salute.
100 manifesti a Halle Pajol –  50 giorni di esposizione
Inaugurazione  il 10 dicembre 2015 – ore 18.00  presso la Boutique for tomorrow – Parigi

Ogni anno 4Tomorrow sceglie un diritto umano fondamentale da affrontare. Nel 2015 è il diritto universale alla salute. Graphic designer di tutto il mondo sono stati invitati a creare i manifesti su questo tema e quest’anno il concorso ha ricevuto 4980 manifesti provenienti da più di cento paesi, ancora una volta, stabilendo un nuovo record.

La data del 10 dicembre non è casuale ma è la giornata Internazionale dei Diritti Umani.
Inaugurazione  il 10 dicembre 2015 – ore 18.00  presso la Boutique for tomorrow – Parigi

il sito:
http://www.posterfortomorrow.org/en/blog/view/december-ten
Contact: Setareh Farsi, setareh@posterfortomorrow.org

image description

Hospital, 2015, foto e computer grafica, cm 50×70 Concorso internazionale “Poster4Tomorrow 2015 – Right to healthcare”. Poster selezionato tra i 100 vincitori

image description

Red Cross, 2015, computer grafica, cm 50×70 Concorso internazionale “Poster4Tomorrow 2015 – Right to healthcare”. Poster selezionato tra i 100 vincitori

TwitterPinterestFacebook

ITALIAN POSTER BIENNIAL

Il poster di Tomaso Marcolla dal titolo “Triumph” è stato selezionato all’Italian Poster Biennial.

Inaugura sabato 5 dicembre a Finale Ligure la seconda edizione di Italian Poster Biennial, evento internazionale che ha come oggetto il poster inteso come oggetto artistico, di graphic design e strumento sociale.

Stiamo senza dubbio vivendo in un’epoca di immagini, la comunicazione visiva è diventata il linguaggio più comune e diretto, il mezzo perfetto per diffondere idee nuove ed innovative e per generare dibattiti vivaci.

L’evento mira a focalizzare l’attenzione del pubblico sulle tematiche sociali attraverso l’approccio umanistico, olistico e ludico del poster-design. Gli organizzatori infatti sono mossi dalla convinzione che il design rappresenti uno strumento in grado di cambiare la realtà e liberare le menti delle persone: per questo motivo la Biennale è organizzata come un momento di festa e di socializzazione.

Per questa seconda edizione la mostra comprende oltre 250 poster e più di 30 diverse nazionalità di tema culturale, artistico, sociale. Una particolare categoria della Biennale è titolata “War / Homo homini lupus” e tratta del conflitto, tra uomini o nazioni, in occasione della ricorrenza del centenario della discesa in guerra dell’Italia.

Tra i poster selezionati figura quello di Tomaso Marcolla dal titolo “Triumph” che raffigura l’arco di trionfo realizzato con bossoli.

Il vernissage inaugurale avrà luogo sabato 5 Dicembre 2015 alle ore 18 presso l’Oratorio dei Diciplinanti a Finale Ligure.

ItalianPosterBiennial
Tel. 338 9185170
info@italianposterbiennial.it

http://www.italianposterbiennal.it/

Triumph

Triumph, 2015, fotografia, cm 50×70

 

TwitterPinterestFacebook

France 24

Canale France24
Venerdì 13 novembre nella diretta TV delle ore 19.30, nel programma televisivo chiamato “Une semaine dans le monde” Nicolas Vadot, vignettista belga, ha presentato due vignette di Tomaso Marcolla sul tema dei migranti dall’Africa all’Europa.

Una dal titolo “Migranti” e l’altra “Emergency Exit”

A questo link il filmato integrale:
http://www.dailymotion.com/video/x3dotqc

TwitterPinterestFacebook

Poster

È stato pubblicato il libro di Tomaso Marcolla dal titolo: “POSTER”.

Questo libro raccoglie una selezione di poster dell’artista Tomaso Marcolla.
Opere che vogliono essere testimonianza di un percorso creativo nel mondo della satira e dell’umorismo ed affrontano temi di attualità per offrire una lettura ironica su argomenti spesso tragici.
Alcuni di questi poster sono stati premiati in concorsi internazionali.

“Un vocabolario non solo deve “catalogare” un linguaggio e un concetto intriso di conoscenze storiche ma deve anche recuperare e indagare le varie declinazioni che da esso scaturiscono, in quanto (appunto) sequenza storica.
L’espressività artistica è pura e semplice stratificazione che implica uno stile e uno “sguardo” in grado di analizzare la straordinaria complessità che possediamo, che troviamo intorno a noi e che solo le movenze artistiche sanno poi tradurre in possibilità…”
Roberto Fonte

A questo link è possibile sfogliare alcune pagine del libro:

http://it.pinterest.com/tomasomarcolla/poster/

 

Titolo: “Poster”
Autore: Tomaso Marcolla
Editore: Edizioni iod
Anno: 2014
Pagine: 64 a colori
Formato: cm 16 x 23
http://www.ibs.it/code/9788894002416/marcolla-tomaso/poster.html

TwitterPinterestFacebook

Impatto 2.0

IMPATTO 2.0
Evento internazionale di arte contemporanea
Con il Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo – Direzione Generale Musei Polo Museale Veneto, della Regione del Veneto, della Provincia di Padova e della Città di Este
Promosso da S.E.S.A. S.p.A. Società Estense Servizi Ambientali

Este (PD) 10 ottobre – 01 novembre 2015
Inaugurazione 10 ottobre ore 17:30, Sala delle Colonne,
Museo Nazionale Atestino, via Guido Negri 9/c

Tomaso Marcolla espone cinque opere nella sala “ex pescheria vecchia”. Le opere e affrontano temi quali la gestione dei rifiuti e di conseguenza lo smaltimento di quelli pericolosi; la privatizzazione delle risorse idriche ed il loro inquinamento. Le opere sono delle elaborazioni digitali, realizzate mediante stampa digitale su Forex (cm 50×70).

Rifiuti, foto e computer grafica, stampa digitale su forex, cm 50x70 Il problema della gestione dei rifiuti impone delle strategie globali al fine di tutelare la vita del pianeta e di chi vi è ospite.

Rifiuti, foto e computer grafica, stampa digitale su forex, cm 50×70
Il problema della gestione dei rifiuti impone delle strategie globali al fine di tutelare la vita del pianeta e di chi vi è ospite.

Problema rifiuti? Insabbiamolo/i, foto e computer grafica, stampa digitale su forex, cm 50x70 Molti esempi di gestione irresponsabile di rifiuti pericolosi mettono a rischio l’ambiente e il nostro futuro.

Problema rifiuti? Insabbiamolo/i, foto e computer grafica, stampa digitale su forex, cm 50×70
Molti esempi di gestione irresponsabile di rifiuti pericolosi mettono a rischio l’ambiente e il nostro futuro.

Salviamo l’acqua, foto e computer grafica, stampa digitale su forex, cm 50x70 Acqua come fonte principale di vita che viene messa in pericolo dal crescente inquinamento.

Salviamo l’acqua, foto e computer grafica, stampa digitale su forex, cm 50×70
Acqua come fonte principale di vita che viene messa in pericolo dal crescente inquinamento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SALA EX PESCHERIA VECCHIA: L’ambiente e l’uomo
Nell’ampia sala dal sapore liberty di quella che era la vecchia pescheria di Este dodici artisti del panorama artistico nazionale ed internazionale testimoniano, ciascuno secondo la propria sensibilità, la relazione uomo-natura, la sostenibilità ambientale anche attraverso le nuove tecnologie, e il rapporto con il rifiuto attraverso opere contemporanee dal linguaggio concettuale.

Il progetto interessa più sedi all’interno della storica Città di Este: il Museo Nazionale Atestino con “Poetiche dell’oggetto nel Novecento”, la ex Chiesa di San Rocco con L’oggetto inutile”, la Sala ex Pescheria Vecchia con “L’uomo e l’ambiente”, e l’ex Deposito Corriere Sita.

L’evento, a cura di Lisa Celeghin e Ilaria Magni, sarà inaugurato il 10 ottobre 2015 alle ore 17:30 presso il Museo Nazionale Atestino, dove inizierà la presentazione itinerante attraverso le varie sedi, alla presenza delle autorità cittadine, dei vertici dell’azienda, degli artisti, del direttore del Museo e delle curatrici. La partecipazione all’inaugurazione è libera ed aperta a tutti.

Per celebrare il ventennale della propria attività S.E.S.A. S.p.A. si rende promotrice di un evento internazionale di arte contemporanea di ampio respiro, al fine di veicolare e condividere con la collettività i valori di innovazione, sostenibilità e attenzione verso l’ambiente, coniugando etica ed estetica. I temi proposti, messi in evidenza attraverso il linguaggio artistico, sono in linea con l’idea, che coincide con la mission dell’azienda, di contribuire alla salute dell’ambiente promuovendo una cultura ecologica, e riguardano il delicato rapporto uomo-ambiente, la condizione critica del quotidiano, l’eccessivo prelievo di beni primari, l’accumulo dei beni di consumo, la possibilità di reinterpretazione e riuso dei materiali a fine vita.

ORARI VISITE
Sala Ex Pescheria Vecchia, ex Chiesa di San Rocco
Lun-ven ore 17:00 – 20:00
Sab-dom ore 10:00 – 19:00

Museo Nazionale Atestino
Tutti i giorni 8:30 – 19,30

IMPATTO 2.0
Este (PD), 10 ottobre -1 novembre 2015
Promosso da S.E.S.A. S.p.A.
www.sesaeste.it

A cura di Lisa Celeghin e Ilaria Magni
Info: 3484013707 

Ufficio Stampa:
Art Connections TV
www.artconnections.tv

redazione@artconnections.tv
telefono 3484013707

La locandina dell’evento:

Impatto 2.0

Impatto 2.0

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Photo gallery

 

TwitterPinterestFacebook

Mostra – Center for the Arts – Chicago, USA

Domestic Violence – International contest – Poster exhibith
Mostra internazionale sulla violenza familiare
dal 26 settembre al 26 ottobre 2015
Center for the Arts – Chicago USA

domestic_violence_tomaso_marcolla

In esposizione i 50 manifesti, selezionati nel dicembre dello scorso anno, al concorso internazionale “Escucha Mi Voz” 2015.
Fra questi il poster di Tomaso Marcolla dal titolo: “Man – Woman”.

http://www.opencenterforthearts.org

2214 S Sacramento Ave, Chicago Il, 60623
info@opencenterforthearts.org

www.escuchamivoz.org

 

TwitterPinterestFacebook

Escucha mi Voz

Concorso internazionale “Escucha Mi Voz” 2015

Il poster di Tomaso Marcolla dal titolo: “Man – Woman”, è stato selezionato, da una giuria internazionale, tra i 50 poster premiati che sono stati esposti, dal 28 agosto al 24 settembre 2015, presso l’Istituto di Cultura di Zapopan – Guadalajara – Messico, con il coordinamento del Consolato Americano a Guadalajara.

Il concorso intendeva promuovere la riflessione sulla violenza familiare ed in generale sui diritti umani, attraverso i manifesti.

In esposizione i 50 manifesti, selezionati nel dicembre dello scorso anno, su 650 opere partecipanti di 500 designer provenienti da 20 paesi, tra cui Russia, Cina, Polonia e Turchia.

Man - Woman, 2015, computer grafica, cm 50×70 Concorso internazionale “Escucha mi voz”, Messico Poster selezionato tra i 50 vincitori

 

 

 

 
http://www.escuchamivoz.org

contacto@escuchamivoz.org

 

TwitterPinterestFacebook

Mut zur Wut

Concorso internazionale “Mut zur Wut” 2015

Il poster di Tomaso Marcolla è stato selezionato, da una giuria internazionale, tra i 30 poster premiati che saranno esposti a partire dal 15 luglio 2015 a Heidelberg, Mannheim e Ludwigshafen (Germania).

Al concorso sono stati presentati 2.635 poster provenienti da 50 Paesi.

I poster saranno inoltre pubblicati nel catalogo 2015 ed esposti in una mostra che avrà inizio il 29 luglio presso il tribunale (Landgericht) della città di Heidelberg.

Titolo: Libertà di espressione - Freedom of Expression Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione. L’informazione libera è la prima minaccia per i regimi antidemocratici e gli attacchi alla libertà di espressione sono così all’ordine del giorno in ogni continente. Ho utilizzato l’immagine del celebre videogioco degli anni ’80 “Pac-man” formata da dei bossoli, che insegue e cerca di “mangiare” la matita, strumento di scrittura e di espressione.

Titolo: Libertà di espressione – Freedom of Expression.
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione. L’informazione libera è la prima minaccia per i regimi antidemocratici e gli attacchi alla libertà di espressione sono così all’ordine del giorno in ogni continente.
Ho utilizzato l’immagine del celebre videogioco degli anni ’80 “Pac-man” formata da dei bossoli, che insegue e cerca di “mangiare” la matita, strumento di scrittura e di espressione.

Contact: Alexander Henninger Presse Mut zur Wut
a.henninger@mutzurwut.de
Goldschmidtstr. 3 – 69115 Heidelberg – Germany Tel.: 0179 3276996
www.mutzurwut.de

www.facebook.com/pages/Mut-zur-Wut

TwitterPinterestFacebook